La nostra libreria
Archivi

ASSOCIAZIONE CULTURALE SENZA SCOPO DI LUCRO

COOPERAZIONE CRISTIANA PER L’EUROPA

&

La versione integrale dello Statuto viene inviata ai nuovi soci insieme alla domanda di ammissione

ART.1

È costituita una associazione senza fine di lucro denominata “Cooperazione cristiana per l’Europa” (d’ora in poi “Associazione”).

&

ART. 2

L’Associazione ha sede legale in Bologna [...] Può costituire sedi locali in Italia e negli altri Stati membri dell’Unione Europea, mediante delibera dell’assemblea dei soci. L’Associazione ha durata illimitata.

&

ART. 3

L’Associazione intende promuovere l’incontro tra quanti ritengono che si debba operare nei più vari contesti sociali per accrescere la conoscenza delle comuni origini e delle prospettive europee.

A questo fine assume iniziative atte ad approfondire le radici cristiane dell’Europa, intesa sia come Continente dotato di propria identità storica e culturale e in ciò distinto dagli altri continenti – e dell’Unione Europea – intesa come frutto del processo d’integrazione comunitario.

In particolare, svolge attività utili ad avviare e mantenere viva la sensibilità alle prospettive europee nell’ambito delle varie forme ed espressioni in cui si estrinsecano le Comunità Cristiane nello spazio europeo.

Infine, si rivolge alle multiformi componenti della società europea – singoli, gruppi, associazioni e istituzioni – per sostenere l’opportunità che le voci cristiane non vengano soffocate, misconosciute, rese inefficaci; ciò poiché senza tali voci, si perde la ragione stessa dei patti, che sono stati alla base e hanno fatto crescere, sino ad oggi, la dinamica istituzionale europea, anche in fedeltà all’azione e all’insegnamento dei Padri fondatori dell’Europa.

&

ART. 4

L’Associazione, per realizzare i propri scopi, articola la propria attività come segue:

  • diffonde manifesti sui temi e i problemi che coinvolgono l’opinione pubblica europea;
  • pubblica monografie e volumi collettanei;
  • pubblica un notiziario periodico;
  • cura un proprio sito internet;
  • organizza momenti di incontro, riflessione e approfondimento, come tavole rotonde, conferenze, convegni e attività analoghe;
  • indice corsi di formazione e di aggiornamento;
  • istituisce un corso permanente di livello universitario;
  • sollecita la programmazione sui mezzi di comunicazione dell’informazione europea e dello sviluppo dell’ispirazione e dell’idealità dell’Europa, alle quali deve essere strettamente connessa la natura delle scelte e delle prospettive economiche, culturali, sociali e politiche;
  • promuove concorsi e premi;
  • organizza e promuove itinerari turistico-religiosi come mezzo per la valorizzazione di luoghi di indiscutibile valore per la storia e la vita dell’Europa;
  • promuove la conoscenza della vita e del messaggio dei Santi Patroni dell’Europa;
  • divulga tra i cittadini una maggiore e più profonda conoscenza della storia, delle finalità e del funzionamento dell’Unione Europea, con particolare attenzione alle diverse realtà associative di natura religiosa presenti sul territorio nazionale ed europeo;
  • favorisce la conoscenza del magistero della Chiesa cattolica e degli interventi delle altre confessioni cristiane relativi al processo d’integrazione europea;
  • utilizza il linguaggio artistico, nelle sue diverse forme, per divulgare lo spirito e le finalità associative.

&

ART. 5

La vita dell’Associazione è assicurata dalle contribuzioni volontarie dei soci e di quanti, singoli, enti, associazioni e istituti, intendono concorrere all’attuazione dei suoi scopi.[...]

&

ART. 6

Sono soci fondatori dell’Associazione le persone fisiche presenti all’Assemblea costitutiva del giorno 8 gennaio 2010.

Sono soci ordinari le persone fisiche o giuridiche che, avendone fatto domanda e avendo sottoscritto per accettazione il presente Statuto in ogni sua parte, siano ammesse dal Consiglio direttivo all’Associazione, con le modalità previste dall’art. 9.

[...]

Il Consiglio Direttivo procederà entro il primo mese di ogni esercizio alla revisione del libro dei soci.

&

ART. 7

Sono organi dell’Associazione:

  1. l’Assemblea dei soci;
  2. il Consiglio Direttivo;
  3. il Presidente e il Vice Presidente;
  4. il Collegio dei Revisori.

&

ART. 8

L’Assemblea dei soci si riunisce in seduta ordinaria una volta all’anno, tra il 15 novembre e il 15 dicembre compresi.

Si riunisce in seduta straordinaria quando lo ritenga opportuno il Presidente o il Consiglio Direttivo, che ne decide la convocazione a maggioranza dei suoi componenti, oppure quando ne faccia richiesta scritta, contenente l’indicazione degli argomenti da porre all’ordine del giorno, almeno un terzo dei soci.

Viene sempre convocata dal Presidente, sentito il Consiglio Direttivo, con lettera oppure a mezzo fax o e-mail, nei quali sia indicato l’ordine del giorno, inviati almeno una settimana prima della data fissata per la riunione.

[...]

Può conferire riconoscimenti a quanti, soci e non, si siano distinti per particolari benemerenze nell’ambito delle finalità dell’Associazione.

&

ART. 9

Il Consiglio Direttivo si compone di sette membri, i quali vengono eletti dall’Assemblea dei soci con voto segreto tra tutti i soci dell’Associazione.

Quando, per varie cause, al Consiglio Direttivo vengano a mancare uno o più membri, il consiglio stesso provvede a completarsi per cooptazione, sia scegliendo tra i soci non eletti, sia tra gli altri soci.

Il Consiglio Direttivo dura in carica tre anni, di pieno diritto.

I suoi membri sono immediatamente rieleggibili.

Elegge nel suo seno, con voto segreto e a maggioranza assoluta dei componenti, il Presidente, il Vice Presidente, il Segretario ed il Tesoriere.

[...]

Il Consiglio Direttivo e l’Assemblea dei Soci potranno nominare Presidente Onorario una personalità che si sia particolarmente distinta nel processo d’integrazione europea, secondo lo spirito dei Padri fondatori.

&

ART.10

Il presidente è il legale rappresentante dell’Associazione.

Dura in carica tre anni ed è immediatamente rieleggibile.

Convoca e presiede l’Assemblea dei soci e il Consiglio Direttivo.

Coordina l’attività e organizza i servizi necessari al miglior funzionamento dell’Associazione.

Realizza, in collaborazione con il Consiglio Direttivo, i programmi deliberati dall’Assemblea dei soci.

Mantiene i contatti con enti, associazioni, istituti.

Le funzioni del Presidente, quando questi ne sia temporaneamente impedito, vengono svolte dal Vice Presidente.

&

ART. 11

Il Collegio dei Revisori si compone di tre membri.

[...]

&

ART. 12

Il presente statuto può essere riveduto soltanto dall’Assemblea dei soci previa iscrizione dell’argomento all’ordine del giorno.

Il diritto di proposta di revisione appartiene ad ogni socio.

Le modifiche proposte devono essere deliberate dall’Assemblea dei soci a maggioranza dei due terzi dei presenti.

&

ART. 13

In caso di scioglimento dell’Associazione per qualunque causa, il patrimonio dell’Associazione sarà obbligatoriamente devoluto ad altra associazione con finalità analoghe o a fini di pubblica utilità, sentito il parere dell’Agenzia per le Onlus, salvo diversa destinazione imposta dalla legge.

&

ART. 14

Per quanto non previsto dal presente statuto valgono le norme del codice civile italiano.